optimized for monitor resolution=1024x768 info@pangeacrossing.com
19 Ottobre 2017 - 18:32
NOVITA'
Argentina
BUROCRAZIA E VISTI
Per entrare in Argentina il viaggiatore italiano dev'essere in possesso del passaporto valido, del biglietto aereo di andata e ritorno e del denaro sufficiente a soggiornare nel Paese (carta di credito internazionale). Per soggiorni inferiori ai 90 gg. non è necessario il visto.
Per telefonare dall'Italia in Argentina bisogna comporre lo 0054 seguito da prefisso della città e dal numero desiderato.
Per telefonare in Italia dall'Argentina bisogna comporre lo 0039 seguito dal numero dell'abbonato.

CLIMA
L'Argentina ha una grande varietà climatica dovuta al fatto che si estende per 3700 km di lunghezza andando dal clima sub tropicale della parte nord-orientale ai climi molto freddi della Terra del Fuoco. L'area delle Pampas è caratterizzata da un clima temperato che varia sensibilmente da nord a sud mentre la regione andina presenta i caratteri tipici del clima montano con forti escursioni termiche ed inverni rigidi. Più aride sono le Ande settentrionali mentre piogge abbondanti vengono registrate a sud del Paese (Patagonia e Terra del Fuoco) dove prevale un clima oceanico freddo con precipitazioni annue che variano tra i 200 e i 400 mm.

QUANDO ANDARE
L'Argentina è situata nell'emisfero australe e ha quindi le stagioni invertite rispetto all'Europa. Detto questo, l'estate (da ottobre a marzo) è la stagione più adatta per visitare la Patagonia e le Ande meridionali mentre l'inverno è più adatto per viaggiare al nord e nord-ovest del Paese giacché le piogge sono meno frequenti e le temperature tropicali si abbassano di qualche grado. L'autunno e la primavera sono invece il periodo più adatto per un soggiorno a Buenos Aires, Cuyo e le zone de La Rioja e Catamarca. In Patagonia anche in piena estate il clima è molto variabile con temperature che possono variare tra i 3° C (min) e i 20 ° C (max): nel giro di 10 min. si può passare dal sole alla neve. Il vento è una costante in ogni stagione.

ORA
Al suo arrivo in Argentina il turista italiano deve mettere il proprio orologio indietro di 4 ore (quando in Italia sono le 12 in Argentina sono le 8), di 5 quando in Italia vige l'ora legale.

LINGUA
La lingua ufficiale dell'Argentina è lo spagnolo. Abbastanza diffuse sono le lingue di origine degli immigrati: italiano, tedesco, francese oltre naturalmente all'inglese. In alcune zone si parla il guaranì, il quechua, l' aymarà e le lingue proprie delle minoranze indigene.

RELIGIONE
In Argentina la religione ufficiale è quella cattolica (92%) anche se, di fatto, esiste una totale libertà religiosa. I protestanti assommano al 2% così come gli ebrei, ma si pratica anche l'islamismo, la regione greco ortodossa, quella russa ortodossa e altre.

VALUTA
La moneta ufficiale è il peso argentino (1 euro = 3,9 pesos; 1 dollaro = 3,09 pesos). Nessun problema a cambiare l'euro, ma anche se avete dollari andate tranquilli, sono accettati ovunque. Sappiate anche che a Buenos Aires diversi negozi accettano i pagamenti direttamente in euro, con cambio favorevole. I dollari o gli euro in contanti si possono cambiare presso le banche (aperte dal lun. al ven. con orario 10-15), le agenzie di cambio e, spesso, anche negli alberghi, agenzie di viaggio e negozi. Ci è stato segnalato che, all'aeroporto di Buenos Aires il cambio più vantaggiose è quello del Banco Nacional (nella hall, a destra del chiosco centrale delle info cittadine), ma che sarebbe più opportuno cercare di cambiare all'esterno dell'aeroporto.
I traveller's cheques sono sconsigliati perché sempre più difficili da cambiare e con tassi di cambio sfavorevoli. Diffuse le carte di credito (meno nelle zone rurali) con un'unica precisazione: la somma addebitata dipenderà dal tasso di cambio vigente al momento in cui il prezzo d'acquisto sarà riversato in conto, cosa che potrà avvenire dopo varie settimane; inoltre, nelle province, le banche fanno pagare una commissione del 10%. Nessun problema a prelevare denaro tramite Bancomat.

COMUNICAZIONI
I servizi postali argentini sono piuttosto inefficienti pertanto, se si deve ricevere o spedire corrispondenza importante sarà senz'altro meglio affidarsi a corrieri interni o internazionali.
Per telefonare dall'Argentina in Italia bisogna comporre lo 0039 seguito dal numero dell'abbonato. Si può telefonare in Italia con addebito al destinatario digitando lo 0039-800-555111. L'importazione di un telefono cellulare dev'essere dichiarata sul formulario che ogni visitatore deve compilare al suo arrivo in Argentina e comunque i cellulari europei non sono utilizzabili nel Paese a causa della diversa frequenza. Un cellulare triband è invece utilizzabile in tutti i centri abitati mentre la situazione è senz'altro più difficile in Patagonia dove non vi è copertura. I telefoni pubblici sono molto diffusi e funzionano con carte magnetiche (cospeles) o con monete; nelle chiamate nazionali bisogna selezionare lo 0 prima del prefisso corrispondente.
Per telefonare dall'Italia in Argentina bisogna comporre lo 0054 seguito da prefisso della città e dal numero desiderato.

ELETTRICITA'
La corrente elettrica è a 220 V mentre le prese di corrente sono uguali a quelle italiane; si trovano anche prese di corrente a lamelle piatte per cui è necessario munirsi di adattatore.

SICUREZZA
La presenza della polizia argentina è generalmente poco avvertibile, ciononostante è consigliabile portare sempre con sé il passaporto perché la polizia può richiedere le generalità a chiunque e in qualunque momento.
Prendere precauzioni contro i piccoli furti ed evitare di girare la notte nelle zone periferiche delle grandi città.





Home | Chi Siamo | Paesi&Itinerari | Servizi | Partenze | ..in partenza.. | Prenotazioni&Regolamento | Cosa Portare | Tech | Cosa c'è da sapere... | Photo Gallery | Racconti di viaggio | Links | Contatti/e-mail | MAPPA del SITO

___________________________________________________________________________________
© Pangea Crossing since 2007. All Rights Reserved.





 

Torna alla categoria "Servizi"
Sito Online di Euweb